L’Atletica Amatori Velletri “sbanca” l’appennino abruzzese

Alla fine, gratta e gratta, sta venendo fuori lo spirito “trail” degli atleti della società veliterna, sempre più attratti dalle gare che si corrono nella natura, fenomeno peraltro in netta ascesa anche a livello nazionale.

L’appuntamento con l’Ecomaratona dei Marsi a Collelongo (AQ) è ormai diventato irrinunciabile, il gruppo dei partecipanti si ingrossa anno dopo anno e nell’anno in cui la nostra società coglie la prestigiosa vittoria nella classifica riservata alle società, sopravanzando i team abruzzesi, agguerriti e specialisti in queste prove per predisposizione ed abitudine, ci piace ricordare che ad aprire la strada in queste prove, fu nel 2002 il nostro indimenticato Italo Bagaglini, che in un’edizione contrassegnata da tempo proibitivo e addirittura neve caduta al sabato in cima, colse un risultato di rilievo alla sua prima esperienza, andando tutto solo a correre l’Ecomaratona.

Domenica invece più di 20 gli iscritti alla prova dei 42,195km, di cui molti alla loro prima esperienza, in testa a tutti il nostro Presidente Antonio Lupi, nonostante le condizioni non delle migliori lo porteranno ad un saggio ritiro a circa metà gara, stessa scelta per Bruno D’Andrea, reduce dal recente bis alla Paris Marathon, dopo quella di Roma, mentre per Roberto Tata e Marco Bottoni, un imprevisto errore sul percorso in un punto non ben presidiato, c’è stato l’imprevisto fuori programma di un forzato ritiro quando si sono resi conto di essere molto distanti ed impossibilitati al rientro.

Le nostre uniche 2 donne hanno condotto una gran gara giungendo entrambe sul podio di categoria al terzo posto, in particolare da sottolineare la prova dell’esordiente Mara Cecchini in 5h31’31”, così come dell’ormai esperta Alberta Ciarla che ha chiuso in 6h03’00”, “scortata” da Fabrizio Soprano e da Claudio Mauti che hanno chiuso con lo stesso tempo dopo aver corso insieme tutta la prova.

Non stupisce più l’exploit di Gianluca Belardini, 11° assoluto e vincitore nella sua categoria in 3h52’39”, che lascia presagire una buona condizione per affrontare la 100km del Passatore di fine maggio, così come analoga sensazione viene dalla prova di Teseo Mastrangeli che ha terminato in 4h48’55”, anch’egli all’ultimo test pre Passatore. Tra questi 2 si è brillantemente inserito Paolo Fontana, pur senza grossi allenamenti fin qui disputati, evidentemente si trova a suo agio su questi terreni ed ha chiuso in 4h40’30”.

Citazione per gli esordienti Guido Monti, che ha ben concluso nonostante i timori della vigilia per una gara nuova e sconosciuta in 5h13’52”, Donato Spallotta (5h12’14”) e Mauro Monteferri (5h54’21”), anche loro reduci dalla “doppietta” in maratona Roma-Parigi evidentemente ben recuperata, Armando Andolfi 5h58’31”, Enzo Ciafrei 6h16’04” e Roberto Monti, comunque una garanzia al traguardo, raggiunto dopo 7h11’17”. Gianni Mariani (5h49’37”), che aveva invece brillantemente bissato meno di un mese fa a Napoli con il personale dopo la Maratona di Roma migliora di un quarto d’ora la sua precedente Ecomaratona, infine bis anche per Enrico Lonigro 5h34’01” ed Eligio Ciarla 6h05’18”.

Nella contestuale Archeo Run, prova che si concludeva dopo i primi 13km, buone prove per Alessandra Ciarla (3° posto di categoria), Luisa D’Angelo (5° posto di categoria), Monia Giordani, Giancarlo Moriconi e Franco Maggiore.

Altre due gare si sono disputate domenica 13 con al via nostri atleti. Il 2° Trofeo Città di Segni, prova su strada di 8km, ha visto il buon ritorno di Fabio Simonte, 31° in 29’52”, la conferma dei progressi di Giuseppe Farina in 32’10”, le buone prove di Luca Mammucari 33’14”, Egidio Cervini 33’31”, Giorgio De Marzi 38’50” e Daniela Abbadini 39’34”.

Ad Anzio per la Corro anch’io vittoria in categoria per Benito Rapali davanti ad Alvaro Tartaglia e vittoria anche per Rossana Trionfera, buona terza Verusca Allegri e brillante gara per Alessandro Fatale.

Atletica Amatori Velletri

back