Ciampino e Treviso: Amatori Velletri con onore

Come smaltire le tossine accumulate sette giorni prima nella Maratona di Roma? Tre i modi scelti dagli atleti veliterni: il primo e più ovvio potrebbe essere il riposo, il secondo è la disputa di una bella gara veloce di circa 10 km a Ciampino, ideale per far girare le gambe un po’ imballate, il terzo è cercarsi un’altra bella Maratona, della serie battere il ferro finchè è caldo!

E così a fronte di una parte che si è concessa una domenica di pausa, il grosso del gruppo era alla Vola Ciampino, 57 gli iscritti alla vigilia 43 gli atleti arrivati che non si sono fatti intimorire dal maltempo che imperversava alla domenica mattina proprio al momento di avviarsi verso la città dell’Aeroporto, mentre in 3 si sono concessi un week end a Treviso, dove era di scena la 4^ edizione della Treviso Marathon.

La gara di Ciampino ha conosciuto un notevole exploit degli iscritti e con la bellezza di quasi 1.500 arrivati nella competitiva, assume una dimensione decisamente da grande nell’ambito delle manifestazioni di questo tipo che si svolgono nella regione Lazio.

La nostra società raggiunge il 4° posto, dietro ai Bancari Romani, Cat Sport e LBM Sport ed il 1° posto personale di Benito Rapali nella cat. MM70, il 1° nella cat. MF65 con Rossana Trionfera, il 3° nella MM75 con Alvaro Tartaglia ed il 5° nella MF45 con Antonella Cugini. Eccellenti riscontri cronometrici per Giancarlo Falcone, 63° in 36’44”, Maurizio Fiorini 39’03”, Angelo Colucciello 39’46”, Gianluca Belardini 39’52”, Mauro Rapali 40’02”, Luigi Amato 40’51” Mauro Simonte 41’12” e Teseo Mastrangeli 41’51”. A seguire Fabrizio Borro, Silvano Modesto, Giuseppe Farina, Fabio Simonte, Claudio Mauti, Guido Monti, Daniele Bellisari, Eligio Ciarla, Gianni Mariani, Fabrizio Piccoli, Massimiliano Meloni, Leo Serangeli, David Ermacora, Loris De Marchis, Rocco Cucchi, Maria Sciotti, Giorgio De Marzi, Giorgio Giansante, Roberto Monti, Luca Petriglia, Franco Maggiore, Francesco Prisco, Daniela Abbadini, Francesco Sambucci, Lucilla Rapali, Maurizio Mammucari, Monia Giordani, Francesca Pentino, Armando Andolfi e Fernando Toti.

A Treviso i quasi 4.000 arrivati lungo i 42,195km che partivano da Vittorio Veneto, hanno proiettato questa maratona al 5° posto nel panorama nazionale, con grosse prospettive di crescita nel prossimo futuro, se solo si pensa che per il prossimo anno è già in corso un gran battage per un’edizione che commemorerà il 90° anno dalla fine della Grande Guerra con tre diverse partenze che riuniranno i maratoneti poco prima del Ponte della Priula sul fiume Piave dove si annunciano grandi effetti coreografici e già tutti i partecipanti di questa edizione sono gratuitamente iscritti di diritto.

I nostri atleti non inseguivano risultati particolari, se non quello di effettuare proficui “lunghi” in vista dei loro prossimi obiettivi e cosi a Giancarlo Casentini, pacemaker delle 3h45’ si è unito anche Fabrizio Soprano ed entrambi hanno corso insieme l’intera gara, giungendo al traguardo in 3h44’50”, mentre Ivo Barchiesi ha chiuso in 4h19’48”, pensando già alla sua maratona californiana di fine aprile.

Atletica Amatori Velletri

back