Intenso week end su molti fronti

Molti impegni, su diversi fronti e con molti importanti risultati per i nostri atleti durante lo scorso fine settimana, il più importante dei quali senza dubbio si è registrato proprio a Velletri, dove alle 17.05 di domenica 18/9, in casa dei nostri atleti Monica e Armando, è arrivata la primogenita Agnese, sicura futura brillante atleta che andrà ad ingrossare le fila della ns. società e dalla quale ci aspettiamo la convocazione per la Nazionale Azzurra di Maratona per le Olimpiadi del 2032.

Ad Agnese, alla neo mamma ed al neo papà gli auguri di tutti i Dirigenti, gli atleti e rispettive famiglie.

Le vicende podistiche sono invece cominciate sabato 17/9 allo Stadio delle Terme di Caracalla a Roma, dove era in programma la 10^ edizione della 12x1 ora, gara a staffetta dove ogni atleta corre ininterrottamente per 60 minuti sull’anello della pista di 400mt, cercando di percorrere la maggior distanza possibile. Una bella festa con il contorno di pubblico a seguire nel corso della giornata le diverse prove, con gli stessi compagni di squadra ad incoraggiare lo sforzo degli atleti e con tutta una serie di manifestazioni di contorno che favoriscono il passare delle ore in modo piacevole e così, dalle 12 a fine serata via a pasta party, bruschette ai porcini, distribuzione di dolci e bevande, banda musicale con majorettes, il tutto ben orchestrato dall’ACSI CAMPIDOGLIO PALATINO, organizzatrice della bellissima manifestazione, in cui tutto è filato liscio. Al termine delle 12 frazioni per ogni squadra si sommavano i risultati ottenendo così la classifica di società. Al mattino, scongiurata la prevista pioggia, pur in assenza anche del pericolo costituito dal sole, si è corso con un notevole tasso di umidità che ha comunque condizionato leggermente le prestazioni di tutti. Era la prima esperienza per la nostra società, che ha partecipato dalle ore 8.00 nell’ordine con i seguenti atleti e con i rispettivi risultati:

Teseo Mastrangeli km 12,800, Orlando Caporro km 11,877, Fabrizio Mastrostefano km 11,472, Enrico Lonigro km 12,276, Luigi Amato km 13,648, Mauro Rapali km 11,762, Fabrizio Soprano km 12,878, Gino Micale km 11,776, Alessio Lemme km 13,033, Sandro Astolfi km 12,747, Maria Sciotti km 12,141 e Giancarlo Casentini, che nonostante nel frattempo fosse iniziato a piovere ha ottenuto il miglior risultato con km 14,815, per un risultato complessivo di km 151,225, che è valso alla società il 33° posto assoluto tra le 67 società partecipanti.

Domenica 18/9 impegni su 3 fronti, ad iniziare dalla vicina Latina, dove a Villa Fogliano si correva una prova di 11km misto asfalto e sterrato, su un circuito intorno al lago da ripetere due volte. Brillanti risultati per tutti e cinque i nostri che andavano a premio nelle rispettive categorie, con le vittorie di Antonella Cugini (MF40) e Benito Rapali (MM65), il terzo posto di Rossana Trionfera (MF65) e Simone Ermacora (MM65) ed il 7° di Gianfranco Giordani (MM40).

Il maltempo e la pioggia battente ed incessante invece frenava il drappello dei nostri in trasferta per la prova di Maratona a Ravenna valevole per il Campionato Italiano Masters delle diverse categorie, che con la prospettiva di correre circa 4 ore in quelle condizioni, rinunciavano a prendere il via.

Per concludere, stavolta lasciamo in coda l’ennesima grande prova di Gianluca Belardini, che ha partecipato all’Ecomaratona dei Cimbri, disputatasi a Fregona (TV), su un terreno reso veramente ai limiti del praticabile dalle grandi pioggie cadute nei giorni scorsi ed anche durante la gara, svoltasi negli scenari delle Prealpi Trevigiane, con uno stupendo tratto di 15km nei boschi del Cansiglio, ma su una distesa di fango che spesso era nemico più infido delle pendenze che si incontravano. Risultato finale da applausi per il nostro, 20° posto assoluto in 4h24’ e terzo della sua categoria, ma soprattutto vittoria finale nella combinata che riuniva la somma dei risultati delle 3 Ecomaratone italiane, quella dei Marsi disputata a maggio in Abruzzo, quella del Ventasso disputata a luglio in Emilia e quella di domenica scorsa in terra veneta.

Atletica amatori Velletri

back