Le impressioni del dopo gara

L’Assessore Giri nel suo breve discorso che ha introdotto le premiazioni dei vincitori ha detto tra l’altro: ”Una bella giornata di sport che si coniuga perfettamente con il contesto in cui essa si è svolta ed in cui ci troviamo, che bissa la prima edizione dello scorso anno e conferma la giusta fiducia accordata per un’iniziativa tesa alla valorizzazione di questo nostro patrimonio”.

Gli faceva eco subito dopo il Consigliere Comunale Trivelloni: ”Un plauso a questa associazione che fa molto chiedendo poco, con una manifestazione che va seguita con ancora maggior passione e seguito perché mette in risalto una risorsa importante in un felice connubio tra la natura e lo sport”.

Il Presidente della sezione AVIS di Velletri, Luciano Rutigliano: “Sottolineo l’aspetto importante di sensibilizzazione dei problemi della donazione di sangue, problemi che gli atleti già sentono in molti perché fra essi numerosi sono i donatori. Oggi ho visto molti “giovani” quarantenni e oltre che è bene sappiano che donare il sangue significa anche effettuare continui controlli sul proprio stato di salute e quindi adottare una corretta forma di prevenzione che può in diversi casi essere una valida soluzione. Un plauso alla Atletica Amatori Velletri che proprio in questi giorni sta iniziando la formalizzazione di un proprio gruppo donatori affiliato alla nostra sezione di Velletri che già conta circa 30 donatori finora attivi singolarmente.”

Il vincitore Mario D’Ercole, da Latina: “Non conoscevo il percorso, mi avevano avvisato che c’era molta salita e quindi ho preferito gestire la gara correndo affiancato a Trivelloni. Quando ho capito che ormai era rimasto solo l’ultimo tratto in discesa ho forzato il ritmo e non ho avuto eccessive difficoltà a staccare quanto è bastato il mio diretto rivale.”

La vincitrice Simona Vittori ha un sorriso che non finisce più, per lei che quest’anno ha esordito con le gare in montagna vincendo l’Ecomaratona dei Marsi, questa potrebbe essere stata una passeggiata ed invece quando gli viene detto ciò risponde: “Intanto per me è un onore correre insieme a Doriana Cetorelli e Rossella Di Dionisio (2^ e 3^ ndr), che hanno fatto ed ancora fanno la storia del podismo amatoriale e non laziale. Oggi io ero in buone condizioni e loro sono alla ricerca della forma migliore e quindi per questo ho avuto vita facile. Il percorso l’ho trovato bellissimo, un vero paradiso che immaginavo anche più duro per come mi era stato descritto”.

La chiusura al Presidente della società organizzatrice, Antonio Lupi: “Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questa splendida giornata di sport e di atletica a cui in molti della nostra società hanno lavorato per diversi mesi. Alle autorità che con la loro presenza ci sostengono ed alle quali chiediamo rinnovata fiducia per far crescere questa manifestazione fin dalla prossima edizione, perché con essa può crescere la risorsa turismo per la nostra città, che mette in mostra uno dei suoi aspetti più belli e naturali, che dobbiamo continuare a proteggere e valorizzare anche con queste iniziative.

Atletica amatori Velletri

back